Palermo, matrimonio con musica e fuochi d’artificio finisce male: scatta il sequestro

Palermo – Festeggiano le nozze in una sala ricevimenti in via Villagrazia, ma i vicini chiamano la Polizia Municipale per la musica ad alto volume e per forti schiamazzi.

Nel locale, all’atto del sopralluogo, era in corso un intrattenimento musicale non autorizzato e la musica, secondo i rilievi prodotti in materia di inquinamento acustico dal personale Nopa, intervenuto congiuntamente con gli operatori dell’ Arpa, superava i valori limite di immissione sonora all’esterno. La situazione veniva ulteriormente esacerbata con l’esecuzione di uno spettacolo pirotecnico.

La strumentazione elettroacustica professionale è stata posta sotto sequestro e il titolare dell’attività è stato deferito all’autorità Giudiziaria per il reato di disturbo alla quiete pubblica. Elevate sanzioni amministrative per difformità nella perizia fonometrica per più di 3.000 euro

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale