La fuitina e lei è incinta: maxi rissa a Palermo tra due famiglie

Sono stati i residenti della zona, allarmati dalle grida, a chiamare la Polizia

A Palermo, nella zona di viale Lazio, è scoppiata una violenta rissa tra due famiglie dopo che hanno appreso che una ragazza di 20 anni era incinta. L’incontro chiarificatore che doveva risolvere la situazione è invece degenerato in una maxi colluttazione all’interno di Villa Costa, nei pressi di via Empedocle Restivo.

Secondo le prime ricostruzioni, i due giovani coinvolti, entrambi residenti in periferia, avrebbero intrapreso una relazione sentimentale contro il volere dei propri genitori. Dopo aver scoperto che la ragazza di 20 anni aspettava un bambino, i due fidanzati avrebbero deciso di andare a convivere, allontanandosi dalle rispettive case.

Proprio per discutere di questa situazione, le due famiglie avevano organizzato un incontro chiarificatore che però è presto degenerato. Nell’area verde di Villa Costa si sono fronteggiati urla e minacce reciproche che rischiavano di trasformarsi in violenza fisica.

Sono stati i residenti della zona, allarmati dalle grida provenienti dal parco, a chiamare la Polizia. Sul posto sono intervenuti sette equipaggi delle forze dell’ordine e un’ambulanza del 118, che hanno faticato non poco a riportare la calma e a ricostruire l’accaduto.

Secondo le prime informazioni, non ci sarebbero feriti gravi, ma soltanto qualche contusione. Gli agenti stanno proseguendo gli accertamenti per ricostruire con esattezza la dinamica della rissa e identificare i responsabili di questo episodio di violenza familiare.

La gravidanza indesiderata della ventenne ha evidentemente fatto esplodere tensioni e conflitti latenti tra le due famiglie, sfociati poi in questo scontro in piena regola.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale