Corleone, Nicoletta Cassataro morta a Villa Sofia, i Pm ordinano l’autopsia

Nicoletta era una mamma giovanissima, aveva compiuto 40 anni il 16 gennaio scorso. I familiari non si danno pace

Sarà l’autopsia a meglio chiarire le cause della morte di Maria Nicoletta Cassataro, di Corleone. La donna è morta a 40 anni all’ospedale di Palermo Villa Sofia. 

Il ricovero a Corleone, poi a Villa Sofia

Una mamma giovanissima, aveva compiuto 40 anni il 16 gennaio scorso. Un malore l’aveva costretta al ricovero all’Ospedale Dei Bianchi di Corleone, dove risiede la donna. Poi il trasferimento a Villa Sofia, a Palermo. Qui però la corleonese è deceduta. Un dolore atroce per i familiari che adesso vogliono capire il perchè di questa morte inaspettata. Il Pm ha disposto l’esecuzione dell’autopsia.

L’annuncio della sua morta dalla giunta di Corleone

Nicoletta lascia due bambini. Come ha riferito l’amministrazione comunale corleonese domenica scorsa, la donna è morta a causa di un improvviso problema di salute. “La nostra comunità piange la prematura scomparsa di una giovane donna – si legge in una nota della giunta comunale -, mamma di due bambini, per un improvviso problema di salute. Il sindaco Nicoló Nicolosi, insieme alla giunta e a tutto il Consiglio comunale, si uniscono al dolore della famiglia e porgono sentite condoglianze”. Una valanga di messaggi di dolore e vicinanza alla famiglia di Nicoletta alla terribile notizia.

I messaggi di dolore per la morte di Nicoletta Cassataro

Tanti i messaggi lasciati sulla sua bacheca social. “Oggi quando ho saputo la notizia non volevo crederci – scrive un’amica -. Tu che sei sempre stata così dolce già da piccolina sempre altruista con un animo buono, sempre così delicata. Una donna, una moglie e una mamma speciale. Si dice che Dio a volte va nel suo giardino a cogliere il fiore più bello e magari aveva bisogno di cogliere te perché per lui sei stata veramente un fiore prezioso ti ricorderò sempre con molto affetto cara Nicoletta”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.