Tragedia a Palermo, muoiono durante il parto Candida Giammona e il bimbo

Il dramma alla Clinica Candela, aperta una inchiesta

A Palermo, Candida Giammona, di 39 anni, muore insieme al bimbo che portava in grembo al momento del parto. Aperta una inchiesta.

Il racconto della tragedia

Candida Giammona era giunta alla clinica Candela, venerdì mattina per partorire il suo bambino. La donna era al termine della 39esima settimana. Dopo 16 ore di ricovero, la stimolazione del parto e un cesareo d’urgenza, qualcosa è andato per il verso sbagliato. Candida così è stata trasportata al Buccheri-La Ferla.

I medici del reparto di Ginecologia dell’ospedale hanno tentato un disperato intervento per salvare la vita a mamma e figlio. La donna però è morta. I medici non sono riusciti a strappare dalla morte nemmeno il bimbo che portava in grembo. Una tragedia immane.

Una mamma e una moglie, il dolore

Candida Giammona era sposata e mamma di una bambina di due anni, il nuovo arrivato si sarebbe chiamato Leon. Scene di disperazione in ospedale da parte dei familiari che adesso chiedono giustizia. Hanno presentato una denuncia alla polizia. Intanto la procura ha aperto un’inchiesta e le due salme, ma anche la placenta e le cartelle cliniche, sono state sequestrate.

Tanti i messaggi di dolore

Candida aveva una grande passione per le moto. Tanti i commenti di cordoglio da parte di vari gruppi biker di Palermo.
“Il Motoclub i Pellegrini si stringe alla famiglia di Candida Giammona per la triste scomparsa”.

“Ho appena appreso la terribile notizia – scrive un amico -. La tua vita e quella di tuo figlio spezzata in un momento che doveva essere pieno di gioia. Non ci sono parole per descrivere il dolore che sento anche dopo tutto quello che e’ successo in passato.
Spero che il cielo possa accogliere te e il tuo bambino permettendoti di vegliare su tua figlia e tuo marito per tutto il loro cammino”.

“Gli Indian Bikers porgono le più sentite condoglianze a Dani Batt ed alla famiglia Giammona per la prematura scomparsa di Candida e del suo figlioletto”.

La Clinica Candela

Dalla Clinica Candela spiegano che la donna soffriva di una patologia a cui sono seguite rare complicazioni.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.