Le isole Eolie, i sette «luoghi dello spirito» incantano in Sicilia

Le sette sorelle avvolgono il visitatore in un'atmosfera surreale, quasi magica

Le Eolie, i luoghi dello spirito. Sono le perle nere del Tirreno di una bellezza che incanta e toglie il fiato.  Quando si pensa alle isole siciliane il primo pensiero va all’arcipelago delle Eolie.

Vip, famiglie, single e coppie. Le isole sono per tutti. Chi sceglie di andare in vacanza a Lipari porta al ritorno nel cuore almeno uno scorcio di questo angolo di paradiso siciliano. Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Filicudi, Alicudi, Panarea sono tutte da scoprire. Ogni isola è diversa dall’altra e ognuna ha bellezze e caratteristiche diverse.

A Panarea una sfilata di personaggi notissimi, dallo sport allo spettacolo, dalla cultura alla politica. Così le Eolie diventano passerella internazionale e meta di decine di vip alla ricerca di una meta esclusiva e dall’iimmensa bellezza.

Lo scrittore Francesco Longo nell’opera “Il Mare di Pietra” le definisce “luoghi dello spirito”. Piccoli punti sulla distesa blu del Mar Tirreno, ma, ad unirli con un tratto di penna, verrebbe fuori, dice Longo, “un meraviglioso scarabocchio”.

Ecco Stromboli, rossa come i lapilli; Panarea, bianca come le case; Filicudi, blu come il mare che la circonda; Salina, verde come i vigneti e la strada per la casa de «Il postino»; Vulcano, gialla come lo zolfo; Lipari, nera come l’ossidiana; Alicudi, marrone come i suoi muli. Luogo «esterno» rispetto al mondo, «pied a’ terre» fuori dal globo.

Le sette sorelle avvolgono il visitatore in un’atmosfera surreale, quasi magica. Dall’alba al tramonto le sue bellezze vengono inondate dal caldo sole di Sicilia. Quel mare, limpido e cristallino, regala emozioni al tramonto quando muore dietro le isole tutto si colora di rosso e ammalia chi guarda. Le isole Eolie sono dei piccoli mondi a sè. A poche miglia da capo Milazzo prendi l’aliscafo e le raggiungi, sarà difficile salutarle dopo averle viste. Un pezzo di cuore rimarrà e non andrà più via.