Pantelleria, lite e botte ai carabinieri: un arresto e tre persone denunciate

Una lite sfocia in una aggressione a Pantelleria

Momenti di tensione in un bar

I carabinieri di Pantelleria (Tp) hanno fermato con l’accusa di  lesioni personali e violenza  e resistenza a pubblico ufficiale, Giuseppe Castrogiovanni, di 20 anni, pantesco, disoccupato e hanno denunciato altre 3 persone. I militari sono intervenuti nel corso di una lite in un bar. Alla vista dei militari due persone intente a litigare hanno subito desistito ma uno dei due, C.P., di 29 anni,  ha iniziato a inveire contro i carabinieri.

Nel frattempo, alcune persone che si trovavano all’interno del locale, hanno riferito che i due giovani avevano già avuto una accesa discussione con un uomo, culminata con una aggressione ai danni di quest’ultimo, che si era conclusa solo pochi minuti prima dell’arrivo dei carabinieri, quando la vittima si era allontanata riportando diverse lesioni.

Gli animi si sono nuovamente riscaldati all’interno del locale tanto che il 20enne si è avvicinato a uno dei carabinieri sferrandogli un violento pugno in faccia. In seguito il ragazzo ha opposto resistenza anche nel momento in cui è stato accompagnato in caserma colpendo un altro carabiniere con un pugno e lamentando un malore. Sul posto è arrivato dunque il 118 che ha portato il ragazzo al pronto soccorso.

Il giovane è stato dichiarato in stato di arresto e accompagnato presso la propria abitazione  in regime di arresti domiciliari, secondo quanto disposto dalla Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo previsto per la giornata di oggi.

Il sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento del sito acconsenti all"uso dei cookie ACCETTO più info

Politica sui Cookie