Migrante irregolare lavora e prende 750 euro al mese di Reddito di cittadinanza, denunciata

Un'altra furbetta del reddito scoperta in Sicilia

0

Scoperta una “furbetta” del reddito di cittadinanza di 37 anni originaria del Marocco. La donna beneficiava del sussidio statale ma aveva avesse già un lavoro retribuito. Come se non bastasse, era anche priva di permesso di soggiorno.

La scoperta dell’ufficio immigrazione

L’Ufficio Immigrazione della Questura di Caltanissetta ha accertato che la stessa, dal mese di febbraio del 2020 percepiva indebitamente 750 euro al mese di reddito di cittadinanza. La scoperta nel corso dell’attività amministrativa finalizzata al rilascio del permesso di soggiorno.

Il reddito di cittadinanza nonostante lavorasse già

L’esame della documentazione acquisita dagli agenti della Polizia di Stato per istruire la pratica connessa al permesso di soggiorno ha consentito di verificare che la straniera percepiva il sussidio sebbene risultasse svolgere un’attività lavorativa retribuita.

False dichiarazioni per prendere il reddito

Inoltre, poiché per ottenere il riconoscimento del reddito di cittadinanza occorre possedere un titolo di soggiorno di lungo periodo, di cui la signora è sprovvista. La donna ha fornito false dichiarazioni agli uffici competenti a verificare l’esistenza dei presupposti del sussidio.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.