Drone dei carabinieri scopre bisca in zona rossa, 15 persone multate

La vicenda è accaduta nel corso del pomeriggio di sabato scorso a Petrosino, nel trapanese

Il drone dei carabinieri ha permesso di scoprire una bisca clandestina in piena zona rossa. Sono 15 le persone sorprese dal drone mentre scommettevano illegalmente e nonostante il divieto di assembramento. I militari hanno denunciato il proprietario della casa.

Il drone dei carabinieri in volo in zona rossa

La vicenda è accaduta nel corso del pomeriggio di sabato scorso a Petrosino, nel trapanese. Era appena entrata in vigore la zona rossa nazionale per le festività pasquali. I Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno sorpreso 15 persone in una villetta intenti in attività di gioco d’azzardo tramite utilizzo di carte.

Il blitz dei Carabinieri

I Carabinieri, con l’ausilio di personale specializzato nel pilotaggio di droni hanno individuato, un’abitazione dove dall’alto si notava una gran quantità di auto parcheggiate e persone che entravano e uscivano dall’edificio. I militari hanno fatto un blitz nella casa, notando la presenza di 15 persone che giocavano a carte e scommettevano in un luogo adibito in tutto e per tutto a sala giochi. Nalla casa c’erano un registratore di cassa e turni di gioco ben scanditi che sarebbero durati tutta la serata come accertato dall’analisi dei block notes ritrovati nella sala.

15 persone multate

Il proprietario di casa, organizzatore, ha subito una denuncia per il reato di esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa. I partecipanti sanzionati per violazione normativa contenimento Covid-19.
Oltre ai block notes, sono stati sequestrati computer, vari mazzi di carte e denaro.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.