Allarme Covid tra giovani dai 13 ai 19 anni, Orlando: “Ragazzi in pericolo” (VIDEO)

Secondo il sindaco di Palermo, sono le varianti a preoccupare maggiormente, soprattutto tra i giovani. Da qui la decisione di rendere off limits le aree in cui sono soliti concentrarsi i giovani palermitani

Il Sindaco, Leoluca orlando, ha emanato due ordinanze sindacali quali misure per il contrasto e il contenimento sul territorio comunale del diffondersi del covid-19. La prima individua alcune aree in cui viene disposto il divieto di stazionamento, l’altra dispone, in particolari circostanze, la chiusura di strade e piazze cittadine.

Varianti tra i giovani

Secondo il sindaco di Palermo, sono le varianti a preoccupare maggiormente, soprattutto tra i giovani. Da qui la decisione di rendere off limits le aree in cui sono soliti concentrarsi i giovani palermitani. Un pacchetto di provvedimenti concordati con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza che servono a dare ai cittadini indicazioni di comportamento, prima ancora che dare regole da seguire e prevedere sanzioni.

I pericolo anche i giovanissimi

La grande maggioranza dei contagiati a seguito della variante del virus è di giovani dai 13 ai 19 anni, che sono esposti a rischi, a pericoli, a differenza di quanto si pensasse sino a qualche settimana fa. Sono esposti a rischi e pericoli loro e anche i familiari che con loro vivono. Per cui avere cura della salute da parte dei giovani e dei giovani è anche un modo per avere cura della salute di chi è più esposto a conseguenze negative, anche letali, per quanto riguarda il contagio. Perché i morti continuano a esserci, continua a esserci la diffusione del contagio. Per favore, non soltanto rispettate le ordinanze ma, soprattutto, abbiate cura della salute vostra e dei vostri cari. Ne va della salute ma ne va anche della vita, non dimentichiamolo.”

Le ordinanze di Orlando

Il sindaco di Palermo ha firmato ancora due ordinanze per confermare la cura e l’attenzione, ma anche la preoccupazione per il diffondersi del contagio. Una ordinanza che conferma il divieto di stazionamento in zone già individuate del centro, come il centro storico, Politeama e Libertà ed il sabato e la domenica il divieto di stazionamento lungo tutta la fascia costiera. E poi l’altra ordinanza, questa più mirata, a evitare gli assembramenti in zone nelle quali si verifica una larga partecipazione di giovani. “Mi riferisco – dice Orlando – a via Spinuzza, a Sant’Anna, adesso anche alla Vucciria oltre che a Mondello. Sì, i giovani: ormai i dati sono fin troppo chiari e anche preoccupanti”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.