Si butta dalla Tirrenia per suicidarsi, salvato dopo ore di ricerche

Ha tentato di togliersi la vita buttandosi dal traghetto della Tirrenia Palermo Napoli. Viene salvato dopo ore di ricerca in mare.

L’episodio si è consumato nel corso della scorsa notte. Un marittimo si è lanciato in mare dalla nave “Vincenzo Florio” della compagnia di navigazione Tirrenia. Il traghetto era sulla rotta Palermo-Napoli.

L’uomo, secondo quello che si apprende, ha tentato di toglirsi la vita ma è stato visto da alcuni occupanti del traghetto che hanno dato l’allarme. E’ stato recuperato ancora in vita dopo alcune ore di ricerche.

L’allarme è stato lanciato subito dopo la partenza, quando sulla nave si sono accorti che mancava all’appello uno dei componenti dell’equipaggio.

Subito sono scattate le ricerche, coordinate dalla Capitaneria di porto e alle quali hanno preso parte le unità della Guardia costiera e i vigili del fuoco. Anche l’Autorità portuale ha seguito da vicino le operazioni di ricerca del marittimo che ha tentato il suicidio gettandosi dal traghetto.

Dopo lunghe ricerche in mare, prima nell’area del porto e poi al largo, una motovedetta della Guardia costiera ha intercettato l’uomo vivo in mare. Si trovava alla deriva a circa sei miglia dal porto di Palermo.

La nave ha comunque proseguito regolarmente il suo viaggio verso Napoli.

Questa mattina a Palermo, invece, una ragazza di 23 anni si è buttata, togliendosi la vita, dal ponte di via Oreto. La ragazza è morta sul colpo e non sono chiari i motivi che hanno spinto la giovane a compiere il gesto.
La ragazza ha lasciato il cellulare vicino al luogo della tragedia. Ha scavalcato il muretto e si è lanciata facendo un volo di decine di metri. Sul posto il medico legale e i familiari per il riconoscimento del corpo. Sono arrivati anche i vigili del fuoco. Sul suicidio della giovane dal ponte di via Oreto 23enne indaga adesso la polizia di Stato di Palermo.