Partinico, scoperto furbetto del Reddito di cittadinanza: lavorava in nero in un panificio

Si tratta di un uomo di 38 anni che abita a Partinico

Ora dovrà rispondere a una denuncia della Guardia di Finanza

Un altro furbetto del reddito di cittadinanza è stato scoperto in provincia di Palermo, questa colta a Partinico.

Un uomo che lavorava dentro un panificio in nero percepiva l’assegno del reddito di cittadinanza ed è stato denunciato.

Si tratta di un uomo di 38 anni che abita a Partinico. Ora dovrà rispondere di una denuncia della Guardia di Finanza
per violazione della normativa sul reddito di cittadinanza. Al 38 enne è stata anche sequestrata la carta del rdc che utilizzava per fare la spesa.

All’interno del panificio, inoltre, sono stati trovati altri lavoratori senza regolare contratto.

Per l’attività commerciale oltre la proposta di chiusura in attesa della regolarizzazione sono stati accertati dai militari ricavi non dichiarati ai fini dell’imposta sul reddito per un importo di oltre 275.000 euro ed un’evasione all’Iva per oltre 15.000 euro.

Intanto dall’INPS arrivano i dati sullo stato delle richieste del reddito di cittadinanza. La Sicilia è la seconda regione d’Italia per numero di istanze da parte di disoccupati e pensionati.