Esonda il San Bartolomeo e strade come fiumi, appello dei sindaci, “Non uscite da casa”

Oltre i limiti di piena anche il torrente Guidaloca, sempre nel territorio di Castellammare del Golfo

È critica la situazione in Sicilia dove piover ininterrottamente da ore. Esonda il fiume San Bartolomeo a Castellammare del Golfo dove è sotto attenzione anche il torrente Guidaloca. Autostrada A29 tra Gallitello e Alcamo allagata come la SS624 Palermo-Sciacca. Diversi gli appelli dei sindaci di rimanere a casa perché l’allerta rimane altissima per le copiose piogge ancora in corso.

A Castellammare del Golfo esonda il San Bartolomeo

«Esonda il fiume san Bartolomeo e al momento si sono registrati solo alcuni allagamenti di terreni in prossimità del fiume, dal lato di Castellammare. L’allerta rimane massima e invitiamo i cittadini che vivono nelle zone circostanti il fiume o transitano, a prestare la massima attenzione. Le consistenti piogge delle ultime ore hanno provocato la piena del fiume. Monitoriamo lo stato dei luoghi». Il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Protezione Civile Leonardo D’Angelo invitano la cittadinanza a fare attenzione perché è in corso l’esondazione del fiume san Bartolomeo al confine tra i Comuni di Castellammare e Alcamo. Oltre i limiti di piena anche il torrente Guidaloca, sempre nel territorio di Castellammare del Golfo. Prudenza anche nella zona del torrente Guidaloca.

Autostrada A29 è allagata

A causa dell’allagamento del piano viabile causato dalle intense precipitazioni, è provvisoriamente chiusa al traffico, in direzione Palermo, la A29 “Palermo – Mazara del Vallo” nel tratto incluso tra il km 76,400 ed il km 51,000. Il traffico viene deviato mediante uscita obbligatoria allo svincolo di Salemi e rientro allo svincolo di Alcamo Ovest. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità e per il ripristino della circolazione nel più breve tempo possibile.

Diversi allagamenti nel Palermitano

Allagamenti nelle strade provinciali 4 tra Corleone e San Giuseppe Jato nella SP18, a Camporeale. Strade come fiumi anche a Roccamena e a Monreale dove un ponte si è allagato a causa delle abbondanti piogge.

Allerta arancione anche per giorno 11 novembre

La Protezione civile regionale ha comunicato che occorre prestare particolare attenzione ai deflussi nelle aree urbane, soprattutto proprio in prossimità dei corsi d’acqua perché prosegue anche domani, 11 novembre, l’allerta arancione indicata per quasi tutta la Sicilia. Ci saranno ancora temporali, rovesci di forte intensità, forti raffiche di vento e frequente attività elettrica.

Danni nel saccense

A Sciacca la pioggia incessante ha causato anche l’esondazione del torrente San Marco. La furia dell’acqua ha danneggiato condotte idriche e fognarie e causato anche il cedimento di alcune delle vie di comunicazione più transitate nelle zone di campagna. La polizia municipale di Sciacca si è appellata alla cittadinanza a non uscire da casa. La protezione civile del comune inoltre è intervenuta per mettere in salvo alcune famiglie residenti in località Carcossea.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.