Musumeci, «Sicilia zona gialla puntando alla zona bianca»

Lo ha detto questa mattina il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci a proposito dell'ipotesi zona bianca 

La Sicilia dovrebbe restare zona gialla almeno fino al 14 marzo ma guarda ancora verso la zona bianca. L’appello che invia Musumeci ai siciliani è di mantenere ancora alta la guardia. «Godiamoci questa zona gialla puntando alla zona bianca, ma attenti alle distrazioni». 

Sicilia zona gialla

«Oggi in Sicilia viviamo una condizione di non emergenza e questo, in un certo senso, rende più difficile l’impegno di ciascuno di noi perchè il calo di attenzione può determinare una riduzione della cultura della prudenza e cautela. Godiamoci questa zona gialla puntando alla zona bianca, ma senza dimenticare che bastano pochi giorni di distrazione collettiva per tornare alle chiusure e noi questo non ce lo possiamo permettere», lo ha detto questa mattina il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci.

La Sicilia resiste al trend in aumento

Con il virus che continua a correre e le varianti del Covid sempre più diffuse in tutto il paese, l’Italia si avvia verso nuove restrizioni: già venerdì, con i dati del nuovo monitoraggio, la maggior parte delle Regioni sarà in zona arancione o rossa. La Sicilia dovrebbe restare zona gialla ancora per un’altra settimana. «L’indice di Rt credo sia intorno allo 0,74 – aggiunge Musumeci – quindi siamo a livelli assai bassi e si sono ridotti anche i ricoveri in terapia intensiva. Sta diminuendo il numero delle perdite umane – ha concluso – ma tutto può cambiare da un giorno all’altro».

Escluso lockdown nazionale

L’isola quindi sembra resistere alla tendenza in salita che si registra nel resto d’Italia. La stretta, dunque, arriverà con il monitoraggio di venerdì anche se fonti di governo continuano a ripetere che un lockdown nazionale al momento non è all’orizzonte e si continuerà con il sistema delle fasce.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.