Sicilia zona gialla, la Regione chiederà a Roma di anticiparla

La Regione chiederà di anticipare la zona gialla per dara una boccata di ossigeno alle attività

  • Il 14 febbraio la Sicilia sarà zona gialla
  • Il governo regionale chiederà di anticiparla
  • Numeri dei contagi e dei ricoveri in calo

La Sicilia zona gialla a San Valentino? Impresa possibile e a dirlo è l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza ai microfoni di una trasmissione televisiva. I numeri relativi ai contagi sono, infatti, già da colore giallo, ma il governo ha voluto attendere un’altra settimana prima di allentare la presa delle restrizioni sull’Isola.

Zona gialla in Sicilia a San Valentino

L’ipotesi di una Sicilia in zona gialla a San Valentino è adesso concreta. Già da ieri si fa sempre più strada e oggi a confermarlo è l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza nel talk show “Menabò”. “Penso che tutti gli operatori – ha detto il politico intervistato -, sia quelli sanitari che quelli economici, hanno bisogno che si stabilizzi il nostro modo di vivere per evitare questo antipatico apri e chiudi che ha molto esasperato la vita di tante persone. Se anche nei prossimi giorni avremo questi dati, ci sarà il passaggio da arancione e giallo“. “Adesso – aveva detto Musumeci qualche giorno fa – puntiamo alla zona gialla e per farlo abbiamo bisogno di una condivisione da parte di tutti perché la politica arriva dopo. Quello che conta è innanzitutto il numero dei contagi e il numero dei decessi”.

La Regione chiederà di anticipare la zona gialla

Proprio sulla possibilità del passaggio in zona gialla domenica, la Regione chiederà a Roma di anticipare il provvedimento a domenica e non lunedì come avviene di solito. Un modo per dare una boccata di ossigeno, seppur piccola, alle attività di ristorazione e alberghiere. “Chiederemo un anticipo al Ministero – dice Razza – in caso di passaggio in zona gialla, in modo tale da poter far respirare tutti quelle categorie più penalizzate e che continuano a pagare questo stato d’emergenza”.

I numeri dell’epidemia in miglioramento

Intanto continuano a calare i contagi in Sicilia come calano anche i ricoveri in ospedale. “L’indice RT è a 0,73 e gli indicatori sono tutti miglioramento, dall’occupazione delle Terapie intensive al livello di ospedalizzazione.
Ma soprattutto è miglioramento la capacità di diagnostica territoriale – dice l’assessore -. Questa è la prima settimana in cui non viene segnalata nessuna allerta. Questo non vuol dire che l’emergenza sia finita, tutt’altro”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.