Gli “Angeli dell’Aeroporto di Palermo”, instancabili lavorano dalla mattina alla notte

Lavorano dentro i box dell'area Covid a sfidare il destino e a compiere con abnegazione il loro lavoro

Sono gli “Angeli dell’Aeroporto di Palermo”. Sono i medici e gli infermieri che in questi giorni lavorano 24 ore su 24 per garantire un rientro sicuro ai siciliani nelle loro case. Ora l’Aeroporto di Palermo dire loro un grande “grazie” con un commovente messaggio pubblicato sui social.

“L’abbiamo visto poche sere fa, sul marciapiede nei pressi dell’area Covid test. La testa leggermente inclinata all’indietro per far passare un filo d’aria da occhiali e mascherina. Avvolto nella sua tuta bianca, stanco, in un momento di pausa. Guardava il cielo, forse pregava affinché passasse tutto. Era un medico, uno di questi ragazzi che vedete in foto”.

Sono tutti giovanissimi, massimo trent’anni. Annalisa, Giada, Martina, Irene, Cecilia, Caterina, Antonino, Giuseppe, Roberto, Marco, Francesco, Aldo, Fabio, Antonio, Roberto, Vincenzo, coordinati dalla fortissima Sabrina.

Sono solo alcuni nomi dei medici “ragazzini”, infermieri, ausiliari che ogni giorno, dalla mattina alla notte, lavorano dentro i box dell’area Covid a sfidare il destino e a compiere con abnegazione il loro lavoro: tamponi a raffica, per la sicurezza di tutti i viaggiatori. E’ una catena di montaggio, è vietato sbagliare.

“E’ a loro che vogliamo dedicare i nostri auguri, con un abbraccio e con un enorme Grazie. Buon Natale ragazzi. In un anno così difficile, gli aeroportuali dell’aeroporto di Palermo, tutto il personale degli enti aeroportuali, le forze dell’ordine, la security, con tenacia hanno contenuto una situazione a volte insostenibile, con grandi sacrifici. Auguri di cuore. E auguri ai viaggiatori, che si sono dovuti adattare al cambiamento globale imposto da questo maledettissimo virus”. Questo il messaggio che parte dall’aeroporto di Palermo Falcone e Borsellino.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.