Cronaca

Mamma accoltella figlia di 8 anni, raptus di follia a Palermo

La piccola è stata subito portata in ospedale ed è al momento ricoverata

Follia a Palermo dove una mamma ha accoltellato la figlia di 8 anni, cercando di ucciderla. La donna avrebbe impugnato un coltello da cucina e avrebbe cercato di ferire mortalmente la bambina. La vicenda si è consumata oggi nel quartiere Villa Tasca di Palermo.

La donna, 30 anni, separata, vive in casa con due bambine tra cui la piccola che ha cercato di ferire mortalmente. All’improvviso ha impugnato un coltello da cucina, cercando di colpire la bambina ma questa, cercandosi di difendere con le braccia, è stata ferita agli arti e al collo. Una scena che si è consumata davanti alla figlia minore, che ha iniziato a urlare a gran voce.

LEGGI ANCHE  Si butta dal viadotto ma viene salvato dai rifiuti, vivo per miracolo

Gli inquilini, insospettiti dalle urla, hanno chiamato I Carabinieri. La piccola è stata subito portata in ospedale ed è al momento ricoverata a causa delle ferite riportate nel corso dell’aggressione della mamma. La bambina per fortuna non sarebbe in pericolo di vita. La donna è stata trasportata in caserma. Ai Carabinieri avrebbe ha dichiarato l’intenzione di volersi suicidare. Al momento sono in corso altre indagini.

Sullo stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *