Trabia, schiaffeggia il nonno che batte la testa al muro: l’anziano è morto

Il nipote, 26 anni, che porta lo stesso nome del nonno, è stato arrestato

Un uomo di 80 anni è morto per le complicazioni dovute alle ferite causate dalla violenza del nipote. L’anziano, Giuseppe Sunseri, è morto all’ospedale palermitano di Villa Sofia di Palermo dove era ricoverato dal 26 giugno scorso. Adesso per il nipote che lo ha picchiato si complica la la posizione giudiziaria.

Il nipote, 26 anni, che porta lo stesso nome del nonno, è stato arrestato per lesioni gravissime ma adesso la sua posizione è ancora più grave. Potrebbe configurarsi l’ipotesi di omicidio. Spetterà ai Pm decidere se si sia trattato di omicidio preterintenzionale o come conseguenza di un altro creato. L’altro reato è legato alla lite scoppiata nell’appartamento di Trabia, al culmine della quale il giovane Sunseri avrebbe schiaffeggiato il nonno che perdendo l’equilibrio ha sbattuto la testa contro il muro. L’80enne perse i sensi per alcuni minuti riportando un trauma cranico che alla fine non gli ha lasciato scampo.

Al termine dei primi accertamenti eseguiti dai carabinieri della stazione di Trabia e dalla compagnia di Termini il nipote 26enne era stato portato, su disposizione del gip, al carcere Antonino Burrafato e chiuso in una cella. La sera stessa gli investigatori avevano ascoltato i familiari che avrebbero assistito all’episodio di violenza, cercando di chiarire quanto accaduto.