Bonus bici per tutti, 60% di sconto per acquistare mezzi elettrici

Il bonus copre il 60% della spesa complessiva sostenuta con un massimo di 500 euro

Scatta il bonus da 500 euro per l’acquisto di bici, hoverboard e monopattini, anche usati anche per i comuni sotto i 50 mila abitanti.

Può usufruire del buono mobilità chi è maggiorenne e ha la residenza nei capoluoghi di Regione, nei capoluoghi di Provincia, nei Comuni con popolazione superiore a 50 mila abitanti e nei comuni delle Città metropolitane anche con meno di 50 mila abitanti.

Per l’anno 2020 il buono mobilità può essere richiesto per una sola volta e per un unico acquisto di biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita. Si possono comprare anche handbike nuove o usate, veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica come monopattini, hoverboard, Segway e servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Il bonus copre il 60% della spesa complessiva sostenuta con un massimo di 500 euro. Il bonus vale per gli acquisti effettuati dal 4 maggio al 31 dicembre 2020 e può essere chiesto una sola volta

Il bonus mobilità può essere fruito utilizzando una specifica applicazione web, in via di predisposizione e che e sarà accessibile, entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale attuativo del Programma buono mobilità. Per accedere all’applicazione è necessario disporre delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Nella prima fase si può acquistare la bici o il veicolo per la mobilità personale in qualsiasi negozio. Basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura).

L’acquisto si può fare anche su un sito online di un’azienda straniera, purché la fattura, anche in lingua inglese, abbia però tutte le voci di una fattura italiana.

Nella fase 2, sulla piattaforma che sarà rilasciata e comunicata attraverso il sito del Ministero dell’Ambiente, sarà pubblicato l’elenco di tutti i negozianti aderenti all’iniziativa.

Per ottenere il contributo basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà online, accedere tramite credenziali SPID all’applicazione web creata ad hoc e che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente.

In alternativa, il buono mobilità potrà essere fruito attraverso un buono spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web. In pratica gli interessati dovranno indicare sulla piattaforma il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa elettronico da consegnare ai fornitori autorizzati, insieme al saldo a proprio carico, per ritirare il bene o godere del servizio individuato.