Ci sono i fondi regionali, Monreale avrà un cinema con 340 posti a sedere

Dopo nove anni, sono cominciati i lavori di ristrutturazione del cineteatro Imperia di Monreale

Monreale tornerà ad avere un cinema a nove anni dallo stop al cantiere per la ristrutturazione dello storico cineteatro Imperia. Questa mattina, infatti, il sindaco della città in provincia di Palermo ha consegnato alla ditta i lavori.

I lavori riprendono dopo 9 anni

Grazie all’intermediazione tra amministrazione e ditta, dopo nove anni, sono ricominciati i lavori di ristrutturazione del cineteatro Imperia. Il sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, ha consegnato il cantiere all’impresa Euroservizi srl. “Oggi è un giorno indimenticabile – dice il sindaco in una nota – perché finalmente i cittadini monrealesi, non appena saranno completati i lavori di ristrutturazione potranno riappropriarsi di uno spazio che per tanti anni gli è stato sottratto”.

Un cineteatro con 340 posti a sedere

Il cinema Imperia è chiuso ormai da decenni. Quello che si avvia a conclusione è un intervento che consentirà di poter usufruire di uno spazio adeguato per le attività culturali, teatrali e cinematografiche che verrà messo a disposizione per una vera e propria ripartenza della città. “Si apre una fase storica che avevamo programmato e oggi prende il via grazie al lavoro e alla disponibilità di tutti noi che ci abbiamo fortemente creduto”, continua il primo cittadino. A rendere possibile l’avvio del completamento è stato il lavoro di coordinamento svolto dall’assessore comunale Pupella fra l’attività degli uffici tecnici, l’ufficio legale del comune e il CTU nominato dal tribunale, per raggiungere la conciliazione giudiziaria che ha permesso la ripartenza dei lavori. La struttura arriverà a ospitare 340 persone.

I fondi nel Bilancio Regionale 2021

Anche il titolare ditta Euroservizi, ha ringraziato l’amministrazione Arcidiacono per aver consentito l’avvio delle opere di ristrutturazione. “Se Monreale – ha detto il presidente del Consiglio comunale, Intravaia – riavrà una struttura da adibire alle sue attività culturali, anche teatrali, è grazie alla determinazione del Governo regionale che ha lavorato in collaborazione con l’amministrazione comunale”. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, e l’assessore alle Infrastrutture, Marco Falcone, infatti hanno lavorato affinché nel Bilancio regionale 2021 fossero inserite le somme destinate all’opera, ma che rischiavano di essere perse.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.