Zona gialla dal 23 agosto ma solo nei Comuni con pochi vaccinati

Lo conferma anche l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza

0

In Sicilia arrivano provvedimenti su zone a bassa vaccinazione e alto contagio a partire dal 23 agosto. Si attende l’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci come ha gia anticipato DirettaSicilia questa mattina.

Nuove restrizioni dal 23 agosto

Ora a confermarlo è anche l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza. Il trend di crescita dei casi di soggetti positivi impone, come preannunciato, un provvedimento di contenimento che decorrerà dal 23 agosto.

Interventi puntuali nei Comuni

“Il tema – dice Razza – come abbiamo sempre detto, non è la “zona gialla” regionale, ma il necessario rallentamento dell’epidemia dove i casi sono crescenti per contagiosità. L’impatto sulla struttura ospedaliera, con un solo incremento di posti occupati in terapia intensiva, non può essere da solo valutato positivamente”.

Atteso nuovo picco di contagi

Secondo l’assessore è lecito attendersi ancora una crescita di contagi “perché raccoglieremo nei prossimi giorni gli effetti del ferragosto. Nessuno può pensare che si mettano a rischio le persone e le attività economiche”.

A breve ordinanza di Musumeci

Le zone più a rischio sono quelle con minori vaccinazioni, “quindi è là che si deve tempestivamente intervenire”.
Lo ha dichiarato l’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza in attesa di una nuova ordinanza di Musumeci che introdurrà nuove restrizioni in almeno 40 Comuni dell’isola.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.