“L’Italia verso nuovo lockdown”, è allarme varianti

"È necessario un lockdown totale in tutta Italia immediato"

  • Gli esperti chiedono nuovo lockdown in Italia
  • Preoccupano le varianti inglese e sudafricana
  • Il CTS monitora la situazione, il ministero valuta lockdown

L’Italia verso il lockdown totale? È questo il parere giunto al ministro della Salute Roberto Speranza. Le varianti del Covid preoccupano non poco e gli esperti sono sempre più preoccupati.

Italia verso lockdown

Il chiaro messaggio arriva da un consigliere del ministro della Salute e non ha bisogno di interpretazioni: “È urgente cambiare subito la strategia di contrasto al virus Sars-Cov-2″. Secondo Walter Riccardi, consigliere del ministero, inoltre “è necessario un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole facendo salve le attività essenziali, ma di durata limitata”.

Secondo l’esperto, va anche” potenziato il tracciamento e rafforzata la campagna vaccinale”.

Strategia inefficace, esperto chiedono blocco totale

“È evidente – è il parere di Ricciardi – che la strategia di convivenza col virus, adottata finora, è inefficace e ci condanna alla instabilità, con un numero pesante di morti ogni giorno. Ne parlerò col ministro Speranza questa settimana”.

A preoccupare sono le varianti del a Covid che permettono una diffusione più veloce del virus anche se il consigliere del ministro non ha fatto cenno alla questione. Secondo l’Iss aveva spiegato che al momento la variante inglese rappresenta il 17% dei casi registrati in Italia, una percentuale che porterà nel giro di “5-6 settimane” ad essere il ceppo prevalente, l’avvertimento del presidente dell’Istituto Silvio Brusaferro.

Anche per questo fattore, a sentire Ricciardi ogni possibilità di assembramento va assolutamente evitata: “Non sono compatibili con il contrasto alla pandemia da Covid-19 in Italia ed gli impianti da sci rientrano in tali attività. Non andrebbero riaperti. Non dimentichiamo – ha sottolineato Ricciardi – che la variante inglese è giunta in Europa proprio ‘passando’ dagli impianti di risalita in Svizzera”.

L’appello la chiusura totale arriva anche da Comitato tecnico scientifico alla luce delle “mutate condizioni epidemiologiche”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.