Coronavirus, a Corleone mascherine artigianali donate agli “angeli della Protezione Civile”

A Corleone, in provincia di Palermo, le mascherine per la protezione dal Coronavirus vengono realizzate a mano e vengono donate. In questi giorni di piena emergenza sono tante le iniziative di solidarietà.

Anche a Corleone il cuore batte forte.
Sono 150 le mascherine realizzate a mano e donate al Comune da Rita Giammona, proprietaria dei un negozio di abbigliamento in città.

Alcune di queste mascherine sono state fornite ai volontari della Protezione Civile che, già da questo pomeriggio, stanno distribuendo beni di prima necessità alle famiglie corleonesi.

Solo oggi sono stati 40 i nuclei familiari che hanno ricevuto i primi pacchi.

“Ringraziamo moltissimo la signora Giammona per questa donazione – dice il vice sindaco Maria Clara Crapisi -. Oltre a questa prima fornitura ci ha già preannunciato che donerà altre mascherine che sappiamo tutti essere difficili da reperire. Un gesto di grande generosità nei confronti di tutti i cittadini”.

A Corleone è partita anche l’operazione “Carrello sospeso”, con cui chi lo desidera può acquistare dei prodotti e regalarli a chi si trova in uno stato di necessità. Sono stati già ritirati alcuni articoli (in particolare per neonati e bambini) che sono stati inseriti in alcuni dei pacchi consegnati. “Un grazie di cuore a chi sta partecipando a questa iniziativa di solidarietà”, conclude il vice sindaco.

Intanto a Corleone ad oggi non sono stati registrati casi di Coronavirus tra i cittadini. Lo ha confermato il Comune attraverso il bollettino quotidiano.