Contagi Coronavirus in Sicilia, ad oggi 1.359 positivi, +99 da ieri e 57 morti

Sono in tutto 1.359 i contagi registrati in Sicilia da quanto è iniziato il contagio dei tamponi. Purtroppo ancora oggi sale il conteggio delle persone decedute.

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 17 di oggi (sabato 28 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.

Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento sono 13.096. Di questi sono risultati positivi 1.359 (+99 rispetto a ieri), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.242 persone (+74).

Sono ricoverati 512 pazienti (+12 rispetto a ieri), di cui 71 in terapia intensiva (-4), mentre 730 (+62) sono in isolamento domiciliare, 60 guariti (+7) e 57 deceduti (+18, ma riferito agli ultimi due giorni).

Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 55 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 50 (19, 3, 4); Catania, 350 (127, 16, 21); Enna, 158 (92, 1, 9); Messina, 262 (133, 3, 14); Palermo, 213 (80, 14, 5); Ragusa, 29 (9, 3, 0); Siracusa, 64 (26, 18, 2); Trapani, 61 (26, 0, 1).

Oggi la giunta della Regione Siciliana ha deciso di destinare aiuti per 100 milioni alle famiglie povere della Sicilia. Si tratta di fondi che saranno ripartiti ai Comuni dell’Isola in più trance per arginare l’emergenza sociale in atto. Sono troppe le famiglie senza reddito che in questi giorni denunciano l’assenza delle istituzioni. La risposta della Regione non si è fatta attendere. Per fare un esempio, a Monreale, comune che conta circa 40 mila abitanti, arriveranno 800 mila euro per garantire l’assistenza alimentare della famiglie indigenti.

“Invito la gente che si trova nelle famiglie disagiate a non perdere la testa e a mantenere la calma. Bisogna avere fiducia nelle istituzioni”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, intervenuto nel corso del programma ‘Cronache Siciliane’ dell’emittente Tgs, commentando la delibera di giunta con cui il suo governo ha stanziato cento milioni di euro per le famiglie disagiate in attesa di accedere all’assistenza alimentare.