Covid-19, ancora paura in Sicilia: positivi 1.164 siciliani

Dati ancora in aumento nonostante le misure di contenimento dell'epidemia imposta dal Governo

È arrivato anche questa mattina il bollettino della Regione Siciliana della conta delle persone positive al Covid-19 in Sicilia, delle persone in terapia intensiva, dei guariti dal Coronavirus in Sicilia e dei morti da Covid-19 sull’Isola.

Dati ancora in aumento nonostante le misure di contenimento dell’epidemia imposta dal Governo. Peserebbero sul numero dei contagi gli arrivi dei giorni scorsi dalle regioni del Nord. Il picco dei contagi sembra ancora lontano.

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi (giovedì 26 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.

Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento sono 9.658. Di questi sono risultati positivi 1.164 (170 + di ieri), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.095 persone (+159 rispetto a ieri).
Sono ricoverati 414 pazienti, di cui 68 in terapia intensiva, mentre 681 sono in isolamento domiciliare, 36 guariti e 33 deceduti (1 ad Agrigento, 2 a Caltanissetta, Palermo e Siracusa, 4 a Messina, 6 a Enna e 16 a Catania).
Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.

Sono 28 gli anziani ricoverati alla casa di riposo ‘Come d’Incanto’ di Messina risultati positivi al coronavirus con gli ultimi tamponi rinofaringei eseguiti dal ‘Covid Team’ istituito dall’Azienda ospedaliera Policlinico Gaetano Martino. Lo conferma l’Azienda alla Dire.

Nella casa di riposo si era sviluppato nei giorni scorsi un focolaio, con le autorità sanitarie che avevano già accertato una ventina di contagi su 71 anziani complessivamente ospitati nella struttura. Oggi e’ stato disposto il trasferimento in una struttura ospedaliera di tutti gli ospiti risultati positivi agli ultimi controlli. Gli altri, invece, verranno indirizzati in altre strutture con personale di assistenza assicurato dalle autorità sanitarie.

Ieri il team di sanitari, fisioterapisti e psicologi ha visitato gli anziani rimasti all’interno, eseguendo i tamponi rinofaringei esaminati poi dal laboratorio del Policlinico.

➡️ Per questa e altre news seguici su Facebook.

Il sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento del sito acconsenti all"uso dei cookie ACCETTO più info

Politica sui Cookie