Covid-19, a Palermo se ne infischiano dei divieti, si ubriacano e giocano a carte

In tutto sono 8 le persone denunciate per il mancato rispetto delle disposizioni in tema di contenimento della pandemia

Ora rischiano una sanzione da 400 euro a 3mila euro

Bevevano e giocavano a care in tutta allegria. A Palermo c’è ancora chi se ne infischia di seguire le disposizioni in materia di contenimento dell’emergenza Covid-19.

Quando i carabinieri hanno fatto irruzione hanno trovato otto persone, tra i 40 e i 76 anni, intenti a giocare a carte e a consumare alcol in barba alle disposizioni anti Covid-19 del governo. Per tutti è scattata la denuncia per violazione dell’articolo 650 del codice penale.

L’episodio a Palermo, nel quartiere Uditore. I militari hanno scoperto un garage adibito a bettola. Sul posto e’ intervenuta anche la polizia municipale per i controlli amministrativi al termine dei quali il locale è stato sequestrato.

Per i trasgressori delle regole ieri il Premier Conte ha annunciato la modifica delle multe. “Alla sanzione attualmente prevista si sostituisce la sanzione pecuniaria: la multa va da 400 euro a 3mila euro”.

➡️ Per questa e altre news seguici su Facebook.

Il sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento del sito acconsenti all"uso dei cookie ACCETTO più info

Politica sui Cookie