Altavilla, sparito un gatto forse ucciso nei riti satanici

Sono stati sequestrati e portati al canile municipale i due cani di Massimo Carandente e Sabrina Fina, la coppia che avrebbe ucciso, insieme a Giovanni Barreca, la moglie e i figli dell’uomo. Gli animali, tenuti nella villetta di via degli Aranci dei due indagati, erano in cattive condizioni e non mangiavano da giorni.

Un’animalista ha poi raccontato di avere affidato a Barreca un gatto che non è stato trovato nella casa in cui sono stati commessi gli omicidi. Circostanza che induce a pensare che l’animale sia stato usato per un rito esoterico dall’uomo che era un fanatico religioso.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale