Furti di rame al Civico e di auto nel centro di Palermo, quattro arresti

Nelle ultime ore si sono verificati nuovi episodi di furti nel capoluogo siciliano, a testimonianza di una piaga criminale che continua a imperversare in città. In particolare, nella notte tra martedì e mercoledì i carabinieri del nucleo radiomobile sono intervenuti in ben tre casi distinti che hanno portato all’arresto di quattro persone.

Il primo episodio si è verificato presso l’ospedale Civico dove due guardie giurate della Ksm hanno sorpreso un uomo di 42 anni intento a rubare cavi di rame dalla struttura ospedaliera. Nei giorni scorsi il reparto di cardiologia dell’ospedale era stato messo in ginocchio da un precedente furto di cavi elettrici. Stavolta il ladro stava asportando svariati metri di cavi usati per collegare il reparto di radiologia a un gruppo elettrogeno d’emergenza. Prontamente bloccato, è stato tratto in arresto e il giudice per le indagini preliminari ha poi convalidato la misura restrittiva nei suoi confronti.

Poche ore dopo, nel quartiere Borgo Nuovo, due giovani palermitani sono stati colti in flagranza mentre stavano perpetrando il furto di un’autovettura. Una volta scoperti, hanno tentato una rocambolesca fuga speronando anche la macchina dei carabinieri, ma sono stati raggiunti e assicurati alla giustizia. Anche per loro il Gip ha convalidato l’arresto.

Infine, in via Trieste, nei pressi della stazione centrale dove purtroppo furti e danneggiamenti di auto sono ormai all’ordine del giorno, è stato fermato un ventenne sorpreso nel tentativo di forzare un veicolo in sosta.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale