Entra in mare e scompare tra le onde, recuperato corpo di un 17enne annegato

Il cadavere del giovane è stato individuato a circa 200 metri dalla riva

Si conclude nel peggiore dei modi la vicenda del ragazzo di 17 anni disperso in mare ieri pomeriggio a Scoglitti, nel Ragusano. Questa mattina il corpo senza vita del giovane è stato ritrovato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco, giunti appositamente da Reggio Calabria per le ricerche.

Il cadavere del giovane è stato individuato a circa 200 metri dalla riva, nella zona di ponente vicino al porto di Scoglitti. Proprio lì dove nel tardo pomeriggio di ieri il diciassettenne di origini marocchine era stato visto in grave difficoltà, trascinato al largo dalle forti correnti. Secondo quanto ricostruito era entrato in mare nonostante il mare molto mosso.

Immediatamente erano scattate le ricerche con l’intervento della Guardia Costiera, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato e del 118. Per tutta la notte mezzi navali e aerei hanno perlustrato la zona nella speranza di ritrovare ancora vivo il ragazzo. Purtroppo stamattina il tragico epilogo, con il recupero del corpo ormai privo di vita.

La salma è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale