Sfondano vetrina con una Panda rubata e depredano la gioielleria

“Due furti nel giro di poche ore nel pieno centro di Palermo. Intendo esprimere solidarietà e vicinanza ai titolari e alle loro famiglie per quanto avvenuto questa notte in via Mariano Stabile e a piazzetta Bagnasco. Due attività sono stati presi di mira, con danni ingenti. Sono state distrutte le vetrine di una nota gioielleria e rubato l’incasso di un bar. Ancora una volta a subire le conseguenze sono lavoratori onesti, in un periodo storico a dir poco difficile. Questa situazione ci impone dunque di alzare il livello di attenzione sul nostro territorio, potenziando i sistemi di sicurezza in centro e nelle periferie, considerato anche l’incremento del turismo in città”. Lo scrive Salvatore Palumbo, consigliere Forza Italia dell’ottava circoscrizione di Palermo.

Il primo furto con spaccata è avvenuto alla gioielleria Corona, all’angolo fra via Mariano Stabile e via Ruggero Settimo. Nelle prime ore di questa mattina, i ladri hanno sfondato la vetrina del negozio servendosi di una Fiat Panda, lasciata sul posto. Dopo aver depredato il negozio, sono fuggiti con un altro mezzo. Indaga la polizia.

Questa notte, invece, in piazzetta Bagnasco, è stato assaltato il Vintage 70 Cafe. Un furto che si aggira sui 2 mila euro. “Caro ladro – scrive sui social il titolare, Davide Cammarata – mi permetto di darti del tu, visto che stanotte hai ben pensato di entrare nel mio bar e prenderti i nostri soldi. Chi mi conosce sa che non sono un violento, ma non ti nascondo che da stanotte, da quando mi ha chiamato la polizia per informarmi del malfatto, che non faccio altro che pensare a come sarebbe cambiata o finita, la mia vita (o la tua) se per qualche congiuntura astrale i nostri sguardi si fossero incrociati durante la tua visita”.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale