La Sicilia regge alla quarta ondata, stabili i nuovi casi e rianimazioni in calo

È diminuito il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 2,3% al 2,1%

Nella settimana appena conclusa si è registrata una sostanziale stabilità nel numero dei nuovi positivi e anche nella situazione ospedaliera (con un aumento dei ricoveri ordinari ma una diminuzione nei ricoveri in terapia intensiva). Lo dice l’ufficio Statistica del Comune che ha reso noti i dati relativi alla Sicilia e diffusi ieri, domenica 21 novembre 2021, dal Dipartimento della Protezione Civile.

Dati in crescita dello 0,9%

In particolare, nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 3870, lo 0,9% in più rispetto alla settimana precedente. Si deve rilevare però che 109 nuovi positivi sono riferiti a periodi precedenti. È diminuito il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 2,3% al 2,1%. Il numero degli attuali positivi è pari a 10382, 1305 in più rispetto alla settimana precedente. Le persone in isolamento domiciliare sono 10003, 1302 in più rispetto alla settimana precedente.

Meno ricoveri in Terapia intensiva

I ricoverati sono 379, di cui 40 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 3 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono diminuiti di 10 unità). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 18 nuovi ingressi in terapia intensiva (il 5,3% in meno rispetto ai 19 della settimana precedente).

Cresce il numero dei ricoveri

Il numero dei guariti (300983) è cresciuto di 2509 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari al 94,5% (94,9% domenica scorsa). Il numero di persone decedute registrato nella settimana è pari a 56 (14 in più rispetto alla settimana precedente). A causa di alcuni riconteggi, il numero provvisorio di persone decedute attribuibili alla settimana appena conclusa è però pari a 34. Complessivamente le persone decedute sono 7146, e il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari al 2,2% (2,3% la settimana scorsa). I ricoverati complessivamente rappresentano il 3,7% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,4%).


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.