Terremoto nella Chiesa di Monreale, commissariata la Confraternita del SS Crocifisso

La decisione di Pennisi sorgerebbe da presunti ammanchi nei bilanci della congregazione

Terremoto a Monreale all’interno della Confraternita del SS Crocifisso che è stata commissariata dal vescovo Michele Pennisi. Come riporta la testata Monrealelive.it, vi sarebbero presunti ammanchi nelle casse della Confraternita.

La decisione del vescovo di Monreale avviene “Considerata la complessa e delicata situazione che si trova ad affrontare la Confraternita del SS. Crocifisso di Monreale, valutate le gravi motivazioni emerse in seno alla Confraternita stessa e  volendo avviare un serio cammino di comunione ecclesiale”. Questo il messaggio del vescovo monrealese che ha nominato un commissario che “dirigerà temporaneamente la Confraternita in nome dell’autorità ecclesiastica che lo ha designato mentre i dirigenti in questo particolare periodo resteranno sospesi dal loro incarico”.

Come riporta MonrealeLive, la decisione di Pennisi sorgerebbe da presunti ammanchi nei bilanci della congregazione. Un caso che è ancora da verificare del tutto e su cui l’autorità ecclesiastica monrealese vuole vederci chiaro. Da qui la decisione del commissariamento e la nomina Toia. “Sto visionando le carte e non ancora ho piena contezza della vicenda – dice Ferdinando Toia, neo Commissario della Confraternita del SS Crocifisso di Monreale -. Ho l’impressione che le cose non stanno in questo modo ma nei prossimi giorni avrò un quadro della situazione più chiara. Tutti gli interessati devono ancora consegnarmi i documenti”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.