Festino abusivo a Pantelleria con 300 giovani ammassati, blitz dei carabinieri

Arrivano i Carabinieri, la musica è finita e gli amici se ne vanno

A Pantelleria bloccata dai Carabinieri una mega festa abusiva con 300 persone. È stato denunciato l’organizzatore. La festa è stata organizzata durante la notte tra domenica e lunedì. I Carabinieri di Pantelleria sono intervenuti all’interno di una villa privata con piscina in contrada Margana dove era in corso una serata con la presenza di oltre 300 giovani.

In 300 ballavano senza mascherina

I militari hanno notato, nei pressi dell’aeroporto, un gran numero di auto parcheggiate e un gran numero di persone andavano verso un abitazione. Hanno così deciso di verificare. I Carabinieri hanno sentito della musica ad alto volume arrivare dalla villa e, una volta giunti nei pressi dell’ingresso, vi era la presenza di due persone che regolavano l’afflusso, all’interno vi era la presenza di oltre 300 persone che ballavano, una consolle con DJ e angolo bar con alcolici e superalcolici, il tutto senza il minimo rispetto delle norme anticovid.

La musica è finita e gli amici se ne vanno

Il Dj ha dovuto spegnere la musica e tutti i giovani sono usciti dalla villa. I Carabinieri hanno identificato un giovane milanese, L.L le sue iniziali, che si è presentato come organizzatore del festino. Ha affittato la villa con l’intento di organizzare la mega festa. Ora dovrà rispondere di disturbo del riposo delle persone, apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo. Per l’organizzatore anche una multa la violazione delle norme anticovid. Sotto sequestro tutta l’attrezzatura quale consolle, casse, pc ecc.

pantelleria festa abusiva carabinieri


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.