Zona arancione non è liberi tutti, Orlando firma la stretta del 1° Maggio

Il sindaco di Palermo firma una nuova ordinanza che impone il semi lockdown per i giorni 1 e 2 maggio

In vista del fine settimana del primo maggio, il sindaco Leoluca Orlando nel pomeriggio ha firmato un’ordinanza il cui contenuto scaturisce dal confronto avuto con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza.

Il provvedimento contiene provvedimenti che saranno validi nei giorni 1 e 2 maggio, e innanzitutto conferma il divieto di stazionamento dalle 00.00 alle 24 all’interno del Parco della Favorita e nel prato del Foro Italico dalla Cala a Villa Giulia.

Rispetto alla precedente ordinanza, viene però trasformato in divieto di accesso quello che riguarda le spiagge, da Sferracavallo ad Acqua dei Corsari, salvo che per l’attraversamento per l’utilizzo in mare di natanti e imbarcazioni e attività natatorie e salvo la permanenza nelle aree attrezzate oggetto di concessione.

L’ordinanza di oggi prevede anche il divieto di attività sportive in tutte le aree pedonali istituite in applicazione del Codice della Strada, oltre all’interruzione del traffico pedonale e veicolare dalle 18 alle 22 nelle seguenti piazze e vie:

Via Spinuzza: da Vicolo delle Mura (accesso) a via Valenti (deflusso);
Piazza Sant’Anna: Via Lattarini angolo Piazza Sant’Anna (accesso);
Piazza Sant’Anna angolo via Cagliari (deflusso); Piazza Sant’Anna angolo via Sant’Anna (deflusso); da Viale Regina Elena, altezza Via Anadiomene, alla Piazza di Mondello; Via Maccheronai/Piazza San Domenico (accesso); Discesa Caracciolo/Via Roma (accesso); Via Pannieri/Corso Vittorio Emanuele (accesso);
Vicolo Mezzani/Corso Vittorio Emanuele (accesso); Via Argenteria/Vicolo Paterna (deflusso); Via dei Coltellieri/Vicolo della Rosa Bianca (deflusso);
Vicolo Mezzani/Via dei Frangiai (deflusso).

Resta sempre consentita la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti nel rispetto delle norme anticovid e del divieto di assembramento.

“Continuo a lanciare un appello alla responsabilità di tutti i cittadini – ha detto il sindaco Leoluca Orlando -.. La zona arancione non deve indurre ad un rilassamento nella lotta contro al Covid-19. Ho firmato questa ordinanza mirata perché l’1 e il 2 maggio rischiano di essere la nuova Pasqua e la nuova Pasquetta che hanno fatto precipitare Palermo in zona rossa. E’ fondamentale coniugare il rispetto delle attività economiche e tutelare il diritto alla salute”.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.