Imprese al collasso e gente in strada, «Palermo fuori dalla zona rossa»

“Tiriamo fuori Palermo dalla zona Rossa. Facciamo delle attività commerciali sentinelle sul territorio"

Imprese del territorio di Palermo e provincia al limite e sull’orlo del fallimento fanno appello alla Regione affinché la città e i 22 Comuni in zona rossa possano tornare alle sperate riaperture. L’appello arriva da Confesercenti Palermo che si fa portavoce del profondo stato di disagio delle numerose attività economiche che, a causa della zona rossa, sono state costrette a chiudere i battenti. Ora la parola d’ordine è una: riaperture.

Palermo fuori dalla zona rossa

Tiriamo fuori Palermo dalla zona Rossa. Facciamo delle attività commerciali sentinelle sul territorio e non vittime sacrificali”. È l’appello lanciato da Confesercenti Palermo a poche ore dalla decisione sulla permanenza o meno della città in zona rossa. Oggi, infatti, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, deciderà se prorogare o meno la zona rossa a Palermo e nei 22 Comuni dell’hinterland. L’intenzione è di evitare una ulteriore stretta e le attività produttive premono proprio per convincere il Governatore ad allentare le misure. Una scelta che consentirà di riaprire buona parte delle imprese.

Confesercenti Palermo chiede una valutazione attenta

Serve un segnale immediato che restituisca fiducia alle imprese ormai al limite – dice la presidente Francesca Costa – Le regole sulla chiusura di alcune attività e non di altre hanno creato disparità e difficoltà tra gli esercenti, senza tuttavia evitare assembramenti e la libera circolazione delle persone. Confesercenti Palermo chiede una valutazione attenta considerando che il rapporto popolazione-contagiati è abbondantemente e stabilmente sotto quota 250 ogni 100mila abitanti. Le imprese – conclude Costa – sono le più interessate a fare rispettare distanziamento e uso di mascherine, perché dal contenimento dei positivi dipende la loro sopravvivenza. Aiutiamoci a sconfiggere la pandemia”.

Orlando vuole la zona rossa

A spingere per la proroga della zona rossa nel capoluogo è il sindaco Leoluca Orlando. Nonostante i dati non siano omogenei e non facciano scattare automaticamente un simile provvedimento il primo cittadino è fortemente convinto dell’esigenza di misure stringenti e, anzi, lamenta la poca efficacia di quelle in  corso ormai da tempo. “Mi auguro – ha detto il sindaco  questa mattina intervenendo su Radio Capital alla trasmissione Breakfast Club – che si faccia una scelta che tenga in conto in maniera seria, senza bluff e confusione, l’adozione delle misure più rigorose possibili in base all’andamento dei dati epidemiologici e soprattutto alla tenuta delle strutture ospedaliere. Ma lo ripeto, i cittadini facciano la propria parte”.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.