La data per la ripartenza dei matrimoni, coppia scrive a Draghi e Musumeci

Caro presidente Mario Draghi e caro presidente Nello Musumeci, serve la data per la ripresa dei matrimoni

Quando riprenderanno i matrimoni? Qual è la data per la ripresa delle nozze? Lo chiedono tante giovani coppie di siciliani e non. In tutta Italia, infatti, coppie e lavoratori del wedding attendono notizie sulla ripresa delle nozze. Riceviamo e pubblichiamo una lettera scritta da una coppia di sposi e indirizzata al governo nazionale e alla giunta regionale guidata dal Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Il matrimonio atteso da mesi, ora diteci se lo potremo celebrare

Caro presidente Mario Draghi e caro presidente Nello Musumeci, da mesi ci sono coppie di giovani siciliani che aspettano il giorno del proprio matrimonio. Un giorno atteso e programmato da mesi che però si traduce in delusioni e tristezze. Assistiamo da mesi a continui rinvii, cambi di data, ansie e preoccupazioni a causa di nuovi Dpcm e nuove ordinanze che vietano ancora la ripresa dei matrimoni.

Chiediamo una data certa per l’inizio dei matrimoni

Ci uniamo alle richieste dei lavoratori del settore Matrimoni e chiediamo anche noi di sapere quale sarà la data in cui le celebrazioni delle nozze potranno finalmente riprendere. Una data certa serve per programmare e dare la possibilità di organizzare la festa, gli inviti, e tutto quello che serve per festeggiare in allegria il nostro matrimonio.

Matrimoni festa della famiglia

In questo periodo buio, dare un segnale di positività di certo non farebbe altro che donare vigore alle nostre aspettative. Siamo giovani siciliani che tengono al valore della famiglia e che vorrebbero rendere partecipe i loro cari in un momento bello come quello che è il matrimonio. Cari presidenti, ascoltate i nostri appelli e diteci se, come, ma soprattutto quando, potremmo ricominciare a pianificare il matrimonio.

Il pensiero ai lavoratori

Ma il nostro non è un pensiero egoistico. Pensiamo, infatti, anche a tutti gli operatori del settore wedding che da oltre un anno ormai sono costretti a stare a casa. Si tratta di professionisti che ci stanno accompagnando, che ci tranquillizzano, che ci danno una parola di conforto. Ci mettiamo nei loro panni e capiamo che anche per loro si tratta di un momento buio e d’incertezza.

Decreto ripartenze e la delusione

Il decreto ripartenze ci ha tradito e non abbiamo letto alcun riferimento al settore dei matrimoni. Eppure sappiamo che in Parlamento sono arrivati diversi protocolli di sicurezza che renderebbero i matrimoni eventi sicuri e rispettosi delle attuali norme. Continuamo a sperare noi giovani coppie che qualcosa in questi giorni possa iniziare a cambiare. Confidiamo in una data per la ripresa dei matrimoni quanto prima.

A rischio i matrimoni di maggio e giugno

Ci sono ragazzi e ragazze che non sanno se nel mese di maggio e giugno riusciranno a coronare il proprio sogno. E riteniamo ingiusta l’attesa, che diventa sempre più snervante ogni giorno. Cari presidenti, chiediamo la ripresa dei matrimoni per noi, per le nostre famiglie e per i lavoratori. È arrivato il momento e chiediamo a gran voce una risposta.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.