Un’altra zona rossa nel Palermitano, Caccamo rischia il lockdown

Il sindaco Nicasio Di Cola ha firmato l’ordinanza per la sospensione temporanea dell’attività didattica in presenza

Un’altra zona rossa in provincia di Palermo potrebbe essere Caccamo. Il comune rischia il lockdown dopo San Giuseppe Jato e San Cipirello visto l’aumento dei contagi

Il numero dei positivi al Covid a Caccamo sale a 77 mentre mentre sono i 8 ricoverati. Il sindaco Nicasio Di Cola, dopo il parere positivo dell’Asp ha firmato l’ordinanza per la sospensione temporanea dell’attività didattica in presenza e della chiusura dei plessi del liceo delle scienze umane “monsignor Panzeca” e dell’istituto alberghiero “Mico Geraci”. Il provvedimento in vigore fino a sabato 13 marzo.

“La particolare situazione gravata dal numero di contagi da Covid19 registrati nel nostro comune – dice il sindaco – impone l’adozione di misure di prevenzione e contenimento a tutela della salute pubblica”.

“Rivolgiamo un particolare appello ai nostri ragazzi: siate più forti del virus, non è una vostra colpa ma, in questo particolare momento, potreste essere proprio voi il veicolo di maggiore diffusione del contagio. E ai genitori tutti: tenete a casa i vostri ragazzi. Il coronavirus passerà, ma è una cosa seria e serve la responsabilità di tutti”, conclude.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.