La grigliata finisce male, 18 giovani multati dai Carabinieri

Erano intenti ad arrostire e grigliare ignorando completamente quelle che sono le norme anticontagio

La grigliata in campagna organizzata da 18 ragazzi finisce con l’arrivo dei Carabinieri e una multa di 400 euro ciascuno. La scampagnata è costata cara a 18 ragazzi che a Partanna avevano organizzato la classica “arrustuta” domenicale. Peccato che il tutto non è passato inosservato ai militari che sono arrivati bloccando tutti e multando i ragazzi.

Nella giornata d’ieri i Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano hanno sorpreso una comitiva di giovani, quasi tutti minorenni, intenti ad arrostire e grigliare ignorando completamente quelle che sono le norme anticontagio.

Poco prima dell’ora di pranzo, i militari della Stazione Carabinieri di Partanna, nel corso di uno specifico servizio volto a vigilare sul rispetto delle limitazioni imposte per prevenire il contagio dal virus covid-19, intervenivano in un fondo agricolo sito in contrada Vallesecco, dove era in corso una grigliata tra amici, 18 per l’esattezza di cui 17 minorenni, tutti sprovvisti di mascherina protettiva senza il rispetto del distanziamento sociale che alla vista dei militari provavano invano a dileguarsi sparpagliandosi intorno.

Tutti i partecipanti sono stati sanzionati per la violazione dell’Art. 4 D.L. 19/2020, essendo la maggior parte minorenni dovranno giustificare ai genitori, intestatari della sanzione, la presenza ed il vietato comportamento tenuto.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.