Zona gialla in Sicilia e riaperture, Musumeci chiede deroghe per i ristoranti

Obiettivo è passare in giallo già da domenica, giorno in cui si festeggia San Valentino

La Sicilia entra ufficialmente in zona gialla. Lo conferma il report del Ministero alla Salute, che ogni settimana aggiorna l’indice Rt. Sull’Isola il parametro arriva a toccare lo 0,66. Un fatto che la pone di diritto in fascia gialla. La Cabina di regia dell’ISS ha confermato che l’indice Rt della Sicilia si trova in un intervallo inferiore a 0,63 e superiore a 0,69.

Ufficialmente il passaggio in zona gialla dovrebbe arrivare alla mezzanotte di domenica 14 febbraio ma il presidente Musumeci, spinto anche da alcune forze di maggioranza e da alcune associazioni di categoria, ha chiesto una deroga a Roma. Obiettivo è passare in giallo già da domenica, giorno in cui si festeggia San Valentino.

Cosa cambia in zona gialla?

I cambiamenti maggiori riguardano gli spostamenti tra Comuni e la possibilità dei ristoranti fino alle 18.  Musumeci per il giorno di San Valentino, primo giorno in zona gialla, potrebbe chiedere una deroga per concedere la chiusura ai ristoranti alle 22.

Divieti e restrizioni in zona gialla 

Ci si può spostare tra le 5 e le ore 22, all’interno della regione. Gli spostamenti verso altre regioni sono consentiti esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Resta in vigore anche il coprifuoco: dalle 22 alle 5, ci si può muovere da casa solo per esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Visite a parenti o amici consentiti una volta

E’ consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata tra le ore 5 e le 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Bar e ristoranti

Ok al consumo di cibi in e bevande nei bar e nei ristoranti dalle 5 alle 18. Ok anche all’asporto fino alle 22. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario.

Attività commerciali al dettaglio e centri commerciali

Negozi nei centri commerciali chiusi nei festivi e nei prefestivi. Fanno eccezione farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

Cultura, mostre

Con la zona gialla riaprono i musei fino al venerdì. Gli ingressi devono essere contingentati e devono rispettare le misure anti Covid. Riaprono anche le mostre.

Attività motoria o sportiva

In zona gialla restano chiuse palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali. Possono allenarsi solo atleti professionisti che devono partecipare a eventi autorizzati dal Coni. Fanno eccezione anche le prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza per le attività riabilitative o terapeutiche. Possibile fare attività fisica all’aperto mantenendo il distanziamento.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.