Sospetto caso Covid in una gelateria di Palermo, tampone a tutto il personale

Il Signor di Carbognano di via Notarbartolo ha chiuso negozio temporaneamente al fine di tutelare la clientela

Per possibile rischio contagio da Covid-19, la gelateria “Il Signor di Carbognano”, di via Notarbartolo a Palermo, chiude temporaneamente per decisione degli stesso proprietari. La decisione arriva al fine di tutelare i clienti a causa di un sospetto caso Covid.

La gelateria palermitana ha annunciato la temporanea chiusura per i prossimi giorni “a tutela di tutti i nostri clienti e di tutti i nostri collaboratori, abbiamo deciso di rimanere chiusi nei prossimi giorni”, si legge in una nota dell’attività di via Notarbartolo.

“Purtroppo un nostro tirocinante (magazziniere) – proseguono i titolari – è entrato a contatto con parenti provenienti dalla Spagna positivi al tampone Covid-19, pertanto abbiamo deciso, in accordo con l’Asp, di attuare tutti i protocolli di sicurezza necessari, provvedendo così ad effettuare i tamponi su tutti i nostri lavoratori ed a sanificare i locali rispettando le norme vigenti. È stata una decisione difficilissima da prendere (nessun organo o ente ci ha imposto la chiusura) ma siamo convinti che in questo momento la cosa più importante sia mettere al primo posto la salute nostra, vostra e della nostra splendida città”.

Nell’attesa di conoscere i risultati dei test, la gelateria” Il Signor di Carbognano”, di via Notarbartolo, ha deciso di sospendere l’attività fino a quando non si avrà la certezza della negatività del tirocinante. “Augurandoci che sia stato soltanto un grande spavento – conclude il post -, attendiamo fiduciosi i risultati per ricominciare più carichi e forti di prima in totale e assoluta sicurezza”.