Monreale, caccia ai furbetti dei rifiuti, raffica di multe

L'occhio elettronico ne becca numerosi in giro per il territorio comunale, bonificata una discarica con la collaborazione di Piana degli Albanesi

Raffica di sanzioni a Monreale contro i cosiddetti “Furbetti del sacchetto”. L’amministrazione comunale ne ha beccati numerosi grazie alle foto-trappole piazzate nei luoghi più colpito dal fenomeno del conferimento selvaggio.

“Ciis, sorrida”. La foto è scattata e, grazie alla targa del veicolo, la sanzione, salatissima, arriva direttamente a casa”. Nonostante il regolamento che vige a Monreale sulla raccolta differenziata, sono ancora troppi i cittadini che si ostinano a non rispettare le prescrizioni. E sono numerosi gli incivili che scaricano rifiuti di ogni genere, dagli scarti edili, ai rifiuti raee, agli pneumatici.

Stamattina il sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, ha postato sui social una foto che ritrae alcune persone che gettano materiale in una zona periferica della città. ‘Poggio San Francesco, le immagini non hanno bisogno di commento – dice il primo cittadino -. Alcuni dei personaggi immortalati hanno avuto anche il coraggio di venirsi a lamentare perché sporco”. A Monreale i controlli, annuncia Arcidiacono, continueranno ancora al fine di estirpare questa cattiva abitudine.

Intanto il Comune normanno ha anche avviato una collaborazione con il vicino Comune di Piana degli Albanesi.
I sindaci del Comune di Monreale e di Piana degli Albanesi, Rosario Petta, avevano chiesto alla Città Metropolitana di intervenire in un’area limitrofa ai due Comuni. Dopo che le richieste sono rimaste totalmente inevase, ieri mattina è stato effettuato l’intervento straordinario di bonifica dell’area limitrofa al viadotto S. Antonino in territorio di Monreale, che ha visto impegnate le squadre raccolta RSU di Monreale e Piana degli Albanesi.

Si è potuto addivenire così ad un importante risultato, frutto della fondamentale sinergia tra le due Amministrazioni Comunali.

Presenti alle operazioni di bonifica il Sindaco di Piana degli Albanesi con l’Assessore Antonino Aclud, il vice coordinatore della protezione civile comunale Rino Guidera, l’Assessore di Monreale Grippi. Nella discarica sono stati trovati documenti tra i rifiuti che potrebbero far risalire all’identità di chi li ha conferiti illegalmente.