Inferno a Palermo, incendio devasta Poggio Ridente (VIDEO)

Il vento, il caldo e gli incendi mettono in ginocchio la provincia di Palermo. Sono oltre 30 gli interventi già effettuati dai Vigili del fuoco impegnati da stamattina in città e provincia per diversi incendi di sterpi, macchia mediterranea e per dissesti statici provocati dal forte vento di scirocco. Due i Canadair al lavoro ‬in rinforzo alle squadre a terra nelle zone più impervie.

Le forti raffiche di scirocco continuano a non dare tregua e alimentano gli incendi, tutti dolosi. Da questa mattina all’alba due Canadair fanno la spola per arginare le fiamme nelle montagna attorno a Palermo e nella zona di Termini Imerese. Al momento la situazione è sotto controllo. Quasi spento il rogo dentro il parco Cassarà, devastato ieri dalle fiamme per le alte temperature e il forte vento da Sud. Incendi anche nella cittadella universitaria del Cus, Il Santuario di Romitello, a Borgetto.

LEGGI ANCHE  Tragedia a Bagheria, il Covid uccide l'imprenditore Onofrio Testa

Interventi dei pompieri a Palermo in via Castellana dove il fronte del fuoco non è molto lontano dalle prime case. roghi anche in via Bronte dove ieri i residenti hanno abbandonato in fretta e furia le proprie abitazioni. Fiamme ad Altofonte, Monreale, Baida, Collesano, Bagheria, Misilmeri e Caccamo.

Decine di famiglie, in provincia, sono state costrette ad abbandonare le loro abitazioni per motivi di sicurezza. Un vasto rogo, quasi certamente di origine dolosa, è divampato nelle campagne di Altavilla Milicia impegnando diverse squadre dei vigili del fuoco, uomini della forestale e volontari della protezione civile. Le fiamme hanno distrutto diversi ettari di vegetazione in contrada Mazzamuto.

LEGGI ANCHE  Decathlon a Palermo, ipotesi Conca d'Oro o via Ugo la Malfa
Ricevi tutte le news