Tragedia a Lampedusa: muore a 29 anni Salvatore De Battista per aneurisma cerebrale

Lampedusa – Una tragedia improvvisa ha colpito la comunità di Lampedusa: Salvatore De Battista, un giovane di 29 anni, è morto dopo essere stato colpito da un aneurisma cerebrale che lo ha fatto cadere in un coma irreversibile.

Salvatore, conosciuto e benvoluto da tutti sull’isola, ha avuto un malore improvviso nei giorni scorsi. Subito soccorso, è stato portato al pronto soccorso di Lampedusa dove è stata diagnosticata la rottura di un’arteria nel suo cervello. Vista la gravità della situazione, il giovane è stato trasferito d’urgenza in elisoccorso all’ospedale di Palermo. Tuttavia, le sue condizioni si sono aggravate rapidamente e Salvatore è entrato in coma, morendo dopo due giorni nonostante i tentativi dei medici di salvarlo.

La notizia della prematura scomparsa di Salvatore ha sconvolto l’intera comunità di Lampedusa. Il giovane lascia i genitori e due fratelli, oltre a tantissimi amici e conoscenti che gli volevano bene. Appresa la tragica notizia, il sindaco di Lampedusa Filippo Mannino ha proclamato il lutto cittadino per la giornata dei funerali, che si terranno domani sull’isola, invitando “tutte le istituzioni, le organizzazioni politiche, sociali, culturali e sportive a sospendere le attività in segno di rispetto”.

“Ancora una volta la nostra isola deve affrontare il dolore per la perdita prematura di un giovane, volato improvvisamente nella casa di Dio, lasciandoci sgomenti e increduli” ha scritto il sindaco Mannino sui social. Sono tantissimi i messaggi di cordoglio e di affetto per Salvatore, descritto da tutti come un ragazzo solare, generoso e pieno di vita e passione. Il suo sorriso si è spento troppo presto, lasciando un vuoto incolmabile nei suoi cari e in tutta la comunità di Lampedusa, che si stringe attorno alla famiglia De Battista per sostenerla in questo momento di grande dolore.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale