Ondata di calore record in Sicilia: temperature percepite fino a 50°C nel weekend

Secondo le previsioni meteo, nel prossimo weekend 15-16 luglio si raggiungeranno temperature percepite di 50°C nell'isola

L’anticiclone africano Cerbero non dà tregua alla Sicilia. Secondo le previsioni meteo, nel prossimo weekend 15-16 luglio si raggiungeranno temperature percepite di 50°C nell’isola, con un ulteriore peggioramento rispetto ai picchi di 47°C già registrati in Puglia e Sicilia la scorsa settimana dall’Agenzia Spaziale Europea.

Previsioni meteo: caldo torrido nel weekend in Sicilia, afa opprimente fino a 50°C

Il bollettino meteo per la Sicilia prevede un fine settimana da bollino rosso a causa dell’anticiclone africano. Le temperature percepite potrebbero raggiungere i 50°C nelle zone interne della regione, soprattutto nel palermitano e nell’ennese. L’esperto meteorologo Andrea Giuliacci parla di “caldo opprimente” con valori che si avvicineranno “pericolosamente ai 50 gradi”. Anche nei primi giorni della prossima settimana è previsto un ulteriore aumento delle temperature, con possibili picchi di 50°C nelle aree interne di Sicilia e Calabria. Si intravede una parziale tregua solo intorno al 20 luglio, anche se luglio si preannuncia un mese rovente.

Allerta meteo di livello 3 in Sicilia: temperature oltre 38°C ovunque

A causa dell’ondata di calore africano, il Ministero della Salute ha diramato un’allerta di livello 3, emergenza con possibili effetti sulla salute, per le città di Catania e Messina. Ma in tutta la Sicilia sono previste temperature percepite oltre i 38°C. Il bollettino meteo conferma il rischio di ondate di calore soprattutto per anziani, bambini e soggetti fragili. Le prossime settimane saranno caratterizzate da caldo record.

Il caldo uccide: 295 morti per milione di abitanti in Italia

Secondo uno studio della rivista Nature, l’Italia è il paese europeo con il più alto tasso di mortalità legata alle ondate di calore: 295 decessi per milione di abitanti, contro una media europea di 114 morti per milione. Tra maggio e settembre 2022 nel nostro Paese si sono registrati 18mila decessi per le temperature elevate, con un aumento di oltre 2°C rispetto alle medie storiche. Numeri allarmanti che impongono misure di prevenzione.

Italia da record per temperature superiori alle medie storiche

I dati dell’osservatorio Copernicus non lasciano dubbi: giugno 2023 è stato il mese più caldo di sempre a livello globale. L’Italia non fa eccezione, con luglio che si preannuncia rovente soprattutto al Centro-Sud. Le previsioni meteo confermano temperature di oltre 2°C superiori alle medie climatiche del periodo, con la Sicilia tra le regioni più colpite dall’anticiclone africano. Dominio assoluto dell’alta pressione nei prossimi 15 giorni.

Consigli per affrontare il caldo: idratarsi e mangiare leggero

Per affrontare l’ondata di calore che sta colpendo la Sicilia, gli esperti raccomandano di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, mangiare cibi freschi e leggeri, evitare l’attività fisica nelle ore più calde e stare il più possibile in luoghi climatizzati. Utili anche docce e bagni rinfrescanti per ridurre la temperatura corporea. Attenzione particolare va prestata ad anziani, bambini e malati. Consultare sempre le previsioni meteo.

Come difendersi dal caldo in Sicilia: tutti i consigli

Ecco alcuni consigli pratici per affrontare le temperature record previste dal meteo in Sicilia:

– Bere molta acqua ed evitare bevande gassate o zuccherate
– Mangiare frutta e verdura di stagione, yogurt e gelati
– Ventilare gli ambienti mattina e sera, chiudere le finestre nelle ore calde
– Indossare abiti leggeri, di cotone, in colori chiari
– Rinfrescarsi con docce tiepide, bagni in mare, impacchi umidi
– Non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 17
– Non svolgere attività fisica intensa all’aperto
– Non lasciare mai bambini o anziani in auto

Monitorare sempre le previsioni meteo Sicilia per prevenire gli effetti delle ondate di calore. Insieme possiamo superare questa torrida estate 2022!

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale