Proroga Superbonus e Sismabonus per unifamiliari verso il sì, arrivano buone notizie

È in corso una battaglia che si annuncia in Parlamento per arrivare alla proroga senza paletti

Estendere la proroga del Superbonus 110% anche alle villette e alle unifamiliari, senza soglia Isee e senza retroattività delle autorizzazioni. È quello che vogliono i deputati e i senatori del M5S che possono contare sull’appoggio di altre forze politiche. Intanto arriva la buona notizia sulla reintroduzione dello sconto in fatture e sulla cessione del credito per tutti i bonus edilizi. L’obiettivo è comunque decidere una vera proroga per Superbonus e sismabonus.

Verso la proroga del Superbonus 110% per le unifamiliari

La bozza della legge di Bilancio ha tagliato la possibilità di proroga del Superbonus 110% per le monofamiliari e per le villette. Al momento si sa che vi sarà una proroga solo per i cittadini con Isee minore di 25mila euro e solo per il 2021. Le prossime settimane però potrebbero arrivare buone notizie. È in corso una battaglia che si annuncia in Parlamento per arrivare alla proroga senza paletti. Al momento la proroga vera e propria riguarda i condomini e gli istituti case popolari, lasciando di fatto a bocca asciutta i proprietari di case monofamiliari.

Stanno nascendo preoccupazioni tra le famiglie

I dubbi sulla proroga per le monofamiliari sta generando caos e dubbi. Lo dice 110% Monitor, l’osservatorio trimestrale di Nomisma che monitora l’andamento degli interventi di riqualificazione energetica e sismica soggetti al superbonus. “L’incertezza sulle tempistiche della proroga al 2023 sta generando preoccupazioni tra le famiglie, considerati i 160.000 interventi in arrivo stimati da qui a fine anno e l’ipotesi del governo di prorogare gli interventi su unifamiliari e plurifamiliari solo alla fine del 2022”. Lo dice Marco Marcatili, Responsabile Sviluppo di Nomisma.

Sconto in fattura e della cessione del credito per tutti i bonus

Intanto il deputato palermitano Adriano varrica commenta l’articolo del Sole 24 ore di oggi. Il quotidiano economico  riferisce del possibile buon esito delle pressioni del Movimento di Giuseppe Conte per reintrodurre  il rinnovo dello sconto in fattura e della cessione del credito per tutti i bonus edilizi. “Come riferito dal Sole 24 ore di oggi – osserva Varrica – stiamo facendo, come Movimento 5 Stelle, una battaglia per inserire in legge di bilancio la possibilità dello sconto in fattura e della cessione del credito per tutti i bonus edilizi, fino alle rispettive scadenze degli stessi. L’edilizia è un elemento di traino occupazionale ed economico e genera la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente”.

Verso la modifica del testo della Legge

“Le misure espansive che abbiamo messo in campo negli anni precedenti non vanno frenate bensì incoraggiate, garantendo certezze e prospettive al tessuto economico – afferma il deputato M5S -. Condividiamo le posizioni critiche che in questi giorni sono emerse sul punto da parte delle parti sociali tra cui Confartigianato Sicilia, Ance, CNA, Confedilizia, tecnici e organizzazioni sindacali. Ce ne stiamo facendo carico e, come emerge dall’anticipazione del Sole 24 ore, sembra che siamo sulla buona strada per una modifica del testo addirittura prima dell’avvio dell’iter parlamentare” conclude il parlamentare.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.