I palermitani Roberto Lipari e Sergio Friscia conducono Striscia la Notizia

Una coppia del tutto inedita che darà il cambio a quella composta da Alessandro Siani e Vanessa Incontrada

Roberto Lipari e Sergio Friscia arrivano a Striscia la Notizia. Uno si definisce “arancina” e l’altro “sfincione”, a volere sottolineare il loro essere palermitani Doc. I due palermitani, a mercoledì 3 novembre per oltre un mese condurranno il tg satirico di Canale 5.

Una coppia esilarante di comici “Made in Sicily” che promette di far sorridere il pubblico, com’è nello stile della trasmissione, ma anche di far riflettere. E che Antonio Ricci abbia un debole per la comicità made in Sicily è sempre più chiaro. Da Striscia infatti sono passati diversi siciliani. Da Ficarra e Picone, a Stefania Petyx, a Sasà Salvaggio. Ora nella lista entrano anche Friscia e Lipari.

“Ricci sarà pazzo, o forse l’acchianata a Santa Rosalia ha funzionato”. Dicono i due in un’intervista a Repubblica. “Per me è stato un ripiego. Avevo fatto un provino per Veline”, dice Friscia, “ma alla fine sono stato scartato per
un problema di taglia”.  Come hanno fatto ad arrivare al bancone di Striscia? “Abbiamo degli appoggi in
politica – risponde Lipari -. Anzi, lanciamo un messaggio. Cercate un onorevole che vi spinga, il merito e il talento
non esistono, contano solo le amicizie”.

“La satira è importante, deve essere leggera – spiegano i due conduttori – ma deve anche far riflettere. Ad esempio non riusciremo mai a superare, con tutte le nostre forze, le vette di comicità che si raggiungono in Parlamento. Come è avvenuto in questi giorni con il ddl Zan, quando abbiamo assistito a vere e proprie scene di cabaret accompagnate da applausi e ovazioni”.

Non si tratta di un debutto per Sergio Friscia, da 10 anni inviato del Tg satirico e già lo scorso anno alla guida di “Striscia la Notizia” insieme con un altro comico palermitano, Salvatore Ficarra, mentre dal 2019 Roberto Lipari è un inviato fisso del programma. Una coppia del tutto inedita, dunque, che darà il cambio a quella composta da Alessandro Siani e Vanessa Incontrada. Per Roberto Lipari, cabarettista entrato nella squadra di Zelig, la conduzione del tg satirico è una prima assoluta.  “Tutta l’ansia – dice – svanisce subito non appena ti trovi dietro quel tavolo. Ormai si è arrivati ad un punto tale che non si può dire più nulla su tanti temi, ma proprio la mancanza di censure è la forza che ha permesso una vita così lunga a un programma dissacrante come Striscia”


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.