Cinque luoghi insoliti da scoprire in Sicilia

0

La Sicilia è una delle mete più apprezzate non solo dai turisti italiani, ma pure da quelli stranieri. Senza ombra di dubbio, stiamo parlando di una regione che offre un po’ tutto ciò che si può volere: dalla cultura fino all’arte, dalla natura fino al mare, passando per un vulcano e le montagne. Sul web, tra le altre cose, c’è la possibilità, come per tante altre attività, come ad esempio per giocare a poker online soldi veri, di scoprire i luoghi meno conosciuti e più belli di questa fantastica isola.

Le Stanze al Genio

Si tratta di un museo che è stato realizzato solamente di recente, ma che è dotato di un enorme fascino. Si trova nel capoluogo siciliano, ovvero a Palermo e ospita una serie davvero impressionante di maioliche antiche.

In questa struttura c’è la possibilità di ammirare ben più di 2000 esemplari differenti di maioliche che fanno parte della tradizione non solo sicula, ma anche napoletana, corredate di tutte le descrizioni sulla provenienza geografica e sulla rispettiva storia. Si tratta di un’ottima occasione per andare alla scoperta di uno degli aspetti più interessanti dell’arte antica della Sicilia.

La Grotta delle Trabacche

Ecco un’altra meta che probabilmente non si sente nominare poi così di frequente nelle rotte turistiche, ma che vi saprà lasciare senza parole nel momento in cui la visiterete. Stiamo parlando delle Grotte delle Trabacche, ovvero una di quelle località che lasciano davvero senza parole.

Si tratta di grotte particolarmente antiche, che sono collocate nei pressi di Ragusa e si possono considerare una meravigliosa testimonianza dell’architettura funebre relativa ai primi secoli dopo Cristo.

Il Giardino Incantato

Ecco un altro scorcio meraviglioso di Sicilia tutto da scoprire. Ci troviamo a Sciacca, in provincia di Agrigento e si tratta di una località che è particolarmente rinomata e conosciuta in tutta la penisola italiana per via dei suoi meravigliosi carri di Carnevale.

Eppure, c’è anche un altro luogo che merita di essere scoperto in queste zone. Stiamo facendo riferimento al Giardino Incantato, uno dei pochi luoghi che, al giorno d’oggi, sono ancora in grado di lasciare senza parole. Si tratta di un giardino del tutto particolare, che è stato realizzato da parte di un artista siciliano ai primi anni del Novecento. Tra le principali caratteristiche del Giardino Incantato troviamo sicuramente la presenza di teste che sono state scolpite all’interno della pietra e pure sui tronchi dei vari alberi presenti. Il risultato finale è, senza dubbio, un panorama estremamente affascinante e suggestivo, che somiglia per molti versi ad un vero e proprio quadro naturale.

Il Teatro dei Pupi

Ecco un’altra esperienza che non si può perdere per chi viaggia in Sicilia e vuole uscire un po’ dalle usuali rotte turistiche per andare alla scoperta delle tradizioni più belle di questa regione. I Pupi siciliani vengono considerati un vero e proprio aspetto tipico di quest’isola, una tradizione che viene proseguita al giorno d’oggi e rappresenta un motivo di vanto per tutti coloro che sono nati in queste zone.

In Sicilia ci sono diversi musei, ma anche numerose strutture che sono in grado di descrivere alla perfezione tutta la tradizione sicula in merito ai Pupi, personaggi risultato di manufatti veramente molto belli, con il Teatro-Museo dei Pupi che si trova a Caltagirone che, senza dubbio, è quella che merita di più una visita. Un Teatro, denominato Stabile dei Pupi, che è stato realizzato tra le due drammatiche guerre mondiali che hanno caratterizzato il Novecento. Il restauro è avvenuto nel corso degli anni grazie all’incessante opera degli abitanti del Paese e, al giorno d’oggi, i turisti hanno l’opportunità di godersi anche dei meravigliosi spettacoli teatrali.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.