Nonno orco abusa della nipotina a Partinico, condanna con sconto di pena in abbreviato

Una storia scabrosa è quella venuta fuori da un'indagine dei Carabinieri

0

Il nonno, una figura che dovrebbe proteggere e insegnare, si trasforma in un orco abusando della nipotina. L’uomo è stato condannato a 9 anni in abbreviato, potendo così godere di uno sconto di pena. Accuse gravissime quelle mosse nei confronti di un 65enne partinicese che vanno dagli abusi sessuali alla pornografia minorile alla detenzione di materiale pedopornografico. La sentenza è stata emessa dal Gup del Tribunale di Palermo.

Una storia scabrosa è quella venuta fuori da un’indagine dei Carabinieri che hanno incastrato il 65enne. Secondo quanto sostengono gli inquirenti, il presunto nonno-orco avrebbe filmato la nipotina di 7 anni priva dei vestiti, ripagandola con caramelle e pochi spicci. La madre della piccola, figlio dell’uomo, avrebbe denunciato i fatti ai militari avendo notato alcuni strani comportamenti della figlia.

La Procura dispose subito le indagini. Al presunto orco, secondo le risultanze investigative, sarebbe stato trovato vario materiale pedopornografico nei computer e nei telefoni che erano in suo uso. Il 65enne resta in carcere dove si trova recluso sin da questa estate, esattamente dallo scorso 1 agosto quando i carabinieri eseguirono l’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura. Entro i prossimi 90 giorni saranno depositate le motivazioni.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.