Arrestato piromane a Monreale, distrusse 85 ettari del bosco di Casaboli

L'uomo è stato messo ai domiciliari dopo le indagini dei militari coordinate dalla Procura di Palermo.

MONREALE – Un altro piromane arrestato in Sicilia, questa volta a Monreale. I Carabinieri hanno arrestato un uomo di 82 anni, presunto responsabile di un incendio che distrusse 85 ettari di un bellissimo bosco. L’uomo è stato messo ai domiciliari dopo le indagini dei militari coordinate dalla Procura di Palermo.

I Carabinieri della Stazione di Pioppo, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Palermo su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 82enne monrealese, ritenuto responsabile d’incendio boschivo. Si tratta di un uomo già noto alle forze dell’ordine per fatti analoghi.

L’attività investigativa dei militari dell’Arma ha consentito d’individuare nell’odierno indagato il responsabile dell’incendio appiccato, il 17 agosto 2020, in località “Casaboli” del comune di Monreale, che divampando per oltre 24 ore ha causato la distruzione di 85 ettari di area boschiva. L’arrestato, è stato ristretto nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari, il reato di cui risponderà prevede una pena fino a dieci anni di reclusione.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.