La Sicilia verso la zona bianca dal 4 ottobre, calano nuovi casi e ricoveri

L'ordinanza del ministro Speranza potrebbe giungere venerdì prossimo dopo il la cabina di regia

La Sicilia naviga verso la zona bianca a partire dl 4 ottobre visto che i dati sono in netto miglioramento. I numeri sono certificati dalla Protezione Civile e vedono un miglioramento graduale dei nuovi casi su base settimanale. Si preannuncia, dunque, un allentamento delle misure che dovrebbe essere annunciato il prossimo venerdì dal ministro della Salute Speranza.

Un calo del 23% dei nuovi casi

Nel dettaglio nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 3377, il 23,8% in meno rispetto alla settimana precedente, quando già si era registrata una diminuzione del 29,1%. È diminuito anche il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 3,6% al 3,1%. “La settimana appena conclusa – scrivono dall’Ufficio statistica del Comune – conferma e rafforza la tendenza al rallentamento della diffusione del Covid-19 in Sicilia: sono diminuiti i nuovi positivi, gli attuali positivi, i ricoverati (ordinari e in terapia intensiva), i nuovi ingressi in terapia intensiva e i decessi.

Diminuiscono anche i ricoveri

Inoltre il numero degli attuali positivi è pari a 17003, 4033 in meno rispetto alla settimana precedente. Le persone in isolamento domiciliare sono 16396, 3882 in meno rispetto alla settimana precedente. I ricoverati sono 607, di cui 73 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono diminuiti di 151 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono diminuiti di 28 unità). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 26 nuovi ingressi in terapia intensiva (il 48% in meno rispetto ai 50 della settimana precedente). Il numero dei guariti (272734) è cresciuto di 7318 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari al 92% (90,5% domenica scorsa).

92 persone sono morte ma c’è un riconteggio

Il numero di persone decedute registrato nella settimana è pari a 92 (contro le 116 della settimana precedente). A causa di alcuni riconteggi, il numero provvisorio di persone decedute attribuibili alla settimana appena conclusa è però pari a 49. Complessivamente le persone decedute sono 6785, e il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari al 2,3% (come la settimana scorsa). I ricoverati complessivamente rappresentano il 3,6% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,4%)”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.