Tragedia a Palermo, un uomo si è suicidato al Cervello

Il paziente era ricoverato nel reparto di terapia subintensiva dell'ospedale

Un uomo si è suicidato all’ospedale Cervello di Palermo, era un paziente ricoverato per Covid. La tragedia è avvenuta questa notte. Il fatto è stato confermato dalla direzione sanitaria dell’ospedale.

Il dramma si sarebbe consumato nelle prime ore di questa mattina nel reparto di Terapia sub intensiva dell’ospedale Vincenzo Cervello. Il paziente, ricoverato in terapia sub intensiva respiratoria per malattia da SARS CoV2, si è suicidato. L’uomo si è lasciato cadere da una finestra del reparto che si trova a terzo piano dell’ospedale palermitano.

Il paziente, 64 anni, era, un doppio vaccinato con un problema di salute pregresso che potrebbe avere reso complicata l’immunizzazione. Ma le sue condizioni avrebbero lasciato sperare in un decorso positivo della patologia.

“La tragedia si è consumata in pochi secondi – raccontano dall’ospedale – nonostante la prontezza degli operatori sanitari il cui intervento non ha potuto scongiurare il triste epilogo.

“La direzione strategica esprime vivo cordoglio ai famigliari. Sul punto sono in corso le valutazioni di rito delle autorità preposte. Nel massimo rispetto della dolorosa vicenda umana e della privacy – fanno sapere sempre dall’ospedale – delle persone coinvolte l’azienda non fornirà altri particolari”.

Un altro suicidio è avvenuto qualche giorno fa a Misilmeri. Un uomo si è tolto la vita nella sua casa. Soffriva di una grave forma di depressione, un male oscuro che lo avrebbe spinto a compiere l’estremo gesto. L’uomo era ispettore del Corpo di Polizia Municipale di Monreale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.